Vai al contenuto
Le mie Saucony Kinvara 12

Saucony Kinvara 12: scarpe running per camminare?

Comprai le Saucony Kinvara (versione 12 nel mio caso) qualche anno fa per tornare a correre un po’ su asfalto e rimettermi in forma. Ma la corsa non fa per me e quindi ho iniziato ad utilizzarle per camminare in estate quando esco con il cane.

Saucony Kinvara: un successo dal 2010

Questa linea di scarpe da corsa nasce nel 2010 ed è prodotta dall’azienda americana Saucony. Sì è da subito conquistata una fettina di cuore degli appassionati di running grazie alla sua leggerezza e al feeling dell’ammortizzazione: è stata una delle prime scarpe da corsa ad introdurre una suola intermedia con con un drop relativamente basso (la differenza di altezza tra il tallone e la punta), caratteristica che ha attirato molti corridori interessati ad una sensazione di corsa più naturale.

Negli anni successivi sono rimaste molto popolari tra gli appassionati e i professionisti del running continuando ad aggiornarsi con migliorie tecniche e leggere differenze nel design. Io sono in possesso della versione 12, ma ogni anno il modello viene aggiornato. Sono scarpe da corsa neutre, ossia adatte per chi non ha problemi in fase di appoggio del piede mentre corre.

Scarpe running neutre, per pronatori e per supinatori: come scegliere quelle giuste?

Le scarpe running vengono progettate per adattarsi alle diverse biomeccaniche del piede durante la corsa. E ne esistono di tre grandi gruppi:

  • Scarpe running neutre: son quelle come queste Saucony Kinvara, scarpe running progettate per i corridori che hanno una normale pronazione o una leggera sottopronazione. Per pronazione si intende il movimento naturale del piede durante la corsa, in cui il piede si inclina leggermente verso l’interno per assorbire l’impatto. Le scarpe neutre offrono un’ammortizzazione uniforme e un supporto moderato per aiutare a mantenere la stabilità durante la corsa. Sono ideali per i corridori che hanno un arco del piede medio o alto.
  • Scarpe running per pronatori: sono invece quelle progettate per i corridori con una pronazione eccessiva. Questa si verifica quando il piede si inclina verso l’interno in modo più significativo del normale durante la corsa, il che può causare problemi di stabilità e potenzialmente aumentare il rischio di lesioni. Queste scarpe sono dotate di un supporto strutturato nella parte interna della scarpa per controllare il movimento eccessivo verso l’interno del piede offrendo così un maggiore supporto e controllo del movimento per aiutare a mantenere l’allineamento corretto durante la corsa.
  • Scarpe running per supinatori: quest’ultime invece sono progettate per i corridori con una supinazione eccessiva, che si verifica quando il piede si inclina verso l’esterno durante la corsa. Questa pronazione può ridurre l’efficacia dell’assorbimento degli urti e aumentare il rischio di lesioni. Le scarpe running supinatorie di solito presentano un’ammortizzazione extra e una maggiore flessibilità per compensare il naturale movimento verso l’esterno del piede. Sono progettate per fornire un supporto leggero e flessibile per i corridori con un arco del piede più basso.
scarpe running per camminare

Sono valide veramente anche per camminare?

Con le mie Saucony Kinvara 12 io ci cammino benissimo sia su asfalto che su sterrato poco impegnativo. Sono tremendamente leggere, super traspiranti ma con una calzata che pare una pantofola. Ovvio, se il terreno è bagnato si inzuppano subito, ma non scivoli facilmente. Io in estate le uso in combinata con le calze Oxeego e credo non sia possibile raggiungere un livello di comfort, leggerezza e freschezza più alto di così. La suola ha un ottimo grip (sempre su terreni tranquilli, non ci andate sul Monte Bianco, capiamoci) e non si consuma velocemente. Le stringhe una volta annodate stanno ben salde senza slacciarsi ogni due per tre.

Quando sono in offerta sono da 9

Io le mie Saucony Kinvara 12 le ho prese perché trovate in forte sconto, pagandole circa 70€ su noto store online. Acquistate per provare a correre perché non volevo un paio di scarpe da jogging dozzinali, si sono rivelate perfette per le mie camminate estive. A prezzo pieno costano parecchio per questo utilizzo, sono un prodotto professionale/semi-professionale, ma magari un modello più datato di questa linea lo puoi trovare a qualche decina di euro in più di una semplice scarpa da camminata con poche pretese: allora sì, diventa un acquisto super interessante! Se invece stai cercando una scarpa tuttofare super economica per la mezza stagione ti consiglio queste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *